A breve il Ministero dell’Istruzione promulgherà il decreto inerente al percorso FIT che dovranno affrontare i vincitori del concorso per accedere al ruolo. Scarica il Decreto
Gli aspiranti docenti un solo anno di formazione che punterà a verificare le competenze professionali del vincitore.
Le azioni in classe dei docenti e le attività strumentali attinenti alla funzione docente, saranno soggette ad uno scrupoloso monitoraggio
I docenti, nel corso del periodo di formazione saranno utilizzati su posti vacanti e disponibili e percepiranno una retribuzione pari a quello di un supplente.
Durante l’anno di prova, dovranno presentare un percorso di ricerca-azione, coerente con il PTOF dell’istituto e saranno soggetti a verifica in classe a cura del tutor.
Tutta la documentazione relativa al lavoro svolto, sarà raccolto in un portfolio professionale.
Esso conterrà:

  1. il curriculum formativo e professionale;
  2. il bilancio delle competenze, da redigersi all’inizio e al termine del percorso;
  3. la progettazione didattica, le attività didattiche svolte, le azioni di verifica intraprese;
  4. il progetto di ricerca-azione;
  5. il piano di sviluppo professionale.

Per essere ammessi alla valutazione finale, gli aspiranti docenti devono aver svolto:

  1. 180 giorni di servizio (effettivamente prestato), dei quali almeno 120 di attività didattica;
  2. il progetto di ricerca-azione.